Sagra del Galletto - Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Montalcino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sagra del Galletto

Manifestazioni

Sagra del galletto


prima domenica di ottobre




CAMIGLIANO è un piccolo borgo medioevale della campagna senese, in prossimità di Montalcino, al quale e' legato da vincoli storici. Conserva ancora pressoché intatte la porta di ingresso al paese, il caratteristico pozzo, la Chiesa ed il Castello. Situato a metà strada fra Siena e Grosseto, fra il mare ed il Monte Amiata, si erge su un colle di olivi, viti e macchia mediterranea e gode di un clima eccellente durante tutto l'anno.
La Sagra del Galletto si svolge ogni anno la prima domenica di ottobre e vuole essere un mezzo per una necessaria valorizzazione della campagna senese, uno stimolo per visitare un ambiente ricco di pregevoli bellezze naturali incontaminate, un invito a trascorrere una giornata diversa in campagna all'insegna della cordialità della gente, della pace della natura, della genuinità della tavola. Questi ingredienti, uniti al carattere folcloristico, culturale e gastronomico della "Festa", hanno contribuito a far divenire la nostra Sagra del Galletto una fra le principali feste popolari del senese ed a renderla famosa ed apprezzata da tutti.





In stretta collaborazione con 1'Assessorato al Turismo del Comune di Montalcino e con i Quartieri Montalcinesi (Borghetto, Pianello, Ruga e Travaglio), la Sagra del Galletto rievoca, in chiave storica, le feste che nel Castello di Camigliano venivano celebrate, fin dal 1300, in onore dei Signori Ilcinesi. La Sagra si inserisce, infatti, fra le due Feste Montalcinesi: Torneo di Apertura delle Cacce e la Sagra del Tordo.
Un corteo storico in costume fa da cornice al Torneo di druzzola fra i Quartieri Montalcinesi ed i Castelli della zona. Il "Tiro della Druzzola" viene effettuato in costumi trecenteschi e rievoca un gioco antichissimo molto praticato nelle nostre zone, tramandato di padre in figlio fino ai giorni nostri. La druzzola (un cerchio in olivo del diametro di circa 12 centimetri cerchiata in ferro) viene lanciata per mezzo di un cordino, abilmente arrotolato nella circonferenza in ferro (1'atto è detto affilamento della druzzola), che serve a dare velocità e direzione alla druzzola stessa. I lanci superano anche i 200 metri. In premio una "druzzola cerchiata in argento" per il tiratore ed una per il Quartiere o Castello vincitore. L'esibizione, con danze campagnole e costumi appropriati, del Gruppo Folcloristico il Trescone di Montalcino fa da cornice alla Sagra. I piatti che vengono serviti a Camigliano sono frutto di antiche ricette contadine. I galletti sono quelli "ruspanti e saporiti" adatti alla preparazione della famosa scottiglia che necessita di un lungo periodo di cottura a fuoco lento. Tutte le carni sono preparate alla brace con carbone dei nostri boschi.
Le crostate sono cotte nel forno a legna secondo la maniera antica. Una gastronomia, quindi, prettamente campagnola e genuina. Il vino servito è il Brunello di Montalcino delle varie annate che si sposa molto bene con i piatti così pazientemente ed amorevolmente preparati.



http://www.sagradelgalletto.org/


 
Torna ai contenuti | Torna al menu